Amare

C’era una volta un giovane che in mezzo a una piazza gremita si vantava di avere il cuore più bello del mondo. Tutti l’ammiravano: era davvero perfetto. All’improvviso un vecchio emerse fra la folla. “A dire il vero”, esordì rivolto al giovane, “il tuo cuore è molto meno bello del mio”. Lo mostrò, era un cuore pieno di cicatrici e buchi. C’erano zone da cui erano stati asportati pezzi e rimpiazzati con altri, ma non combaciavano bene. Il giovane scoppiò a ridere. “Starai scherzando! Confronta il tuo cuore con il mio: il mio è perfetto, mentre il tuo è un rattoppo di ferite e lacrime”

“Vero”, ammise il vecchio. “Il tuo ha un aspetto perfetto ma non farei mai a cambio con il mio. Vedi, ciascuna ferita rappresenta una persona alla quale ho donato il mio amore; ho staccato un pezzo del mio cuore e gliel’ho dato, e spesso ne ho ricevuto in cambio un pezzo del loro cuore, a colmare il vuoto lasciato nel mio. Ma, certo, ciò che dai non è mai esattamente uguale a ciò che ricevi – e così ho qualche bitorzolo, cui sono affezionato però: ciascuno mi ricorda l’amore che ho condiviso. Altre volte, invece, ho dato via pezzi del mio cuore a persone che non mi hanno corrisposto: questo ti spiega le voragini. Amare è rischioso, certo, ma per quanto dolorose siano queste voragini che rimangono aperte nel cuore, mi ricordano sempre l’amore che provo anche per queste persone e… chissà? Forse un giorno ritorneranno, e magari colmeranno lo spazio che ho riservato per loro. Comprendi adesso, che cosa sia la vera bellezza?”

Il giovane era rimasto senza parole… Così prese un pezzo del proprio cuore, andò incontro al vecchio, e gliel’offrì con le mani che gli tremavano. Il vecchio lo accetto, lo mise nel suo vecchio cuore rattoppato e con esso colmò la ferita rimasta aperta nel cuore del giovane. Ci entrava, ma non combaciava perfettamente. Il giovane guardò il suo cuore, che non era più il cuore più bello del mondo”; eppure lo trovava più meraviglioso che mai: perché l’amore del vecchio ora scorreva dentro di lui”.

Annunci

Tag: , ,

6 Risposte to “Amare”

  1. Lisa Says:

    che bel racconto… 🙂

  2. leonardo Says:

    il racconto è tuo?
    hai mai letto quello di gino e michele sulla smemoranda?
    quanto sarcasmo sugli uomini che non sanno fare gli uomini,a volte può dipendere da donne che non sanno fare le donne o che vogliono fare gli uomini o ancora che vogliono che gli uomini facciano le donne,rifletti
    ps il nondo alla cravatta lo so far benissimo

  3. jraffa Says:

    tranquillo leonardo. Si puo’ dire tantissimo e altrettanto sulle donne, sono d’accordo con te. Il racconto, che e’ bellissimo, ma non e’ mio purtroppo :-(, non colpevolizza gli uomini, o almeno cosi’ non mi sembra. Quella del nodo alla cravatta e’ una cosa per ridere, e poi l’ho detto: non si sono estinti per fortuna :-)! e se gli uomini iniziassero a parlare, per esempio, delle donne che non si curano, avrebbero tanto ma tanto da dire :-)!! e avrebbero tutto il mio appoggio!!!!

  4. leonardo Says:

    preferisco una donna che non bada troppo al suo aspetto ad una che pensa che gucci e d&g siano dei maestri di vita e l’amore si misura in gigabite o peggio un uomo che ha sopracciglia più disegnate delle tue…
    comunque….qualcuno diceva che la musica è come il maiale non si butta via niente ma tu mi sembra esageri ..da Mina agli Antrax il passo non è così breve..io son più cauto–ACDC..ma se vuoi una vera canzone romantica Angelo Branduardi-La donna della sera

  5. jraffa Says:

    io non preferisco ne’ l’una ne’ l’altra. Preferisco una donna che si cura, per se’ prima di tutto, non per quello che dicono gli altri. Curarsi nell’anima e nell’aspetto non ha niente a che fare con gli abiti firmati, io sto parlando di altro. Mi piacciono molti tipi di musica, altri non mi piacciono, e se per alcuni sembra un’esagerazione pazienza, sara’ affar loro, io continuo ad ascoltare per il semplice fatto che ne ho voglia e mi piace quella musica. E ho postato Metallica, non Antrax! 🙂

  6. leonardo Says:

    profonda,decisa,tagliente,pignola…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: